Come creare un redirect su WordPress

Come creare un redirect su WordPress

Come creare un redirect su WordPress

Quando gestiamo un sito WordPress può capitare di dover inserire un redirect perché dobbiamo reindirizzare una pagina che non esiste più ad un’altra. Ma come possiamo inserire un redirect su WordPress in modo semplice senza l’uso di plugin?

Ve lo svelo qui sotto.

Redirect con il file .htaccess

WordPress normalmente lavora su server Linux, più precisamente nei server Apache.

Questi server utilizzano un file di configurazione chiamato .htaccess che serve a definire ad esempio la tipologia delle URL che il vostro sito deve utilizzare.

Nei sistemi Unix e simili (Apple), come Linux appunto, i file con il . (punto) davanti al nome sono dei file nascosti.

Attenzione però: il file .htaccess non è da modificare “così tanto per”. Bisogna essere consapevoli che qualunque errore di sintassi (anche uno spazio errato) all’interno di questo file può portare al malfunzionamento del sito o addirittura alla sua totale inacessibilità.

Vi suggerisco in questo caso di farvi sempre una copia di backup del file in modo tale da fare le modifiche in tutta sicurezza. Nel caso ci sia un errore potete sempre ricaricare il file tramite il servizio FTP.

Tornando a noi comunque, in questo file è possibile inserire i famosi redirect. Ma come?

Semplicemente inserendo la stringa: 

Dove appunto con “Redirect” specifichiamo la funzione, il 301 è il tipo di reindirizzamento nel caso parlassimo di redirect definitivi della risorsa, la pagina vecchia da reindirizzare e infine il nuovo indirizzo della pagina.

A seguire un altro esempio con l’ultima stringa scritta per esteso:

Altro esempio: 

In questi tre casi mostro la diversa sintassi che però non cambia il nostro risultato.

Se dovete inserire più redirect, l’ideale è inserire le varie stringhe all’inizio del file .htaccess in quanto questo file viene letto dal web server dall’alto verso il basso.

Hai bisogno di aiuto con WordPress? Scopri il servizio Manutenzione WordPress

Redirect con il plugin Yoast SEO

Yoast SEO mi piace sempre definirlo un valido alleato e infatti l’ho inserito nella mia personale lista dei plugin gratuiti indispensabili

Questo plugin oltre alle funzioni canoniche che ormai tutti conosciamo, consente anche di mettere mano al file .htaccess. Dove? Ecco un’immagine di esempio:

Yoast Seo Strumenti Modifica File

Yoast Seo Strumenti Modifica File

Attenzione però in questo caso bisogna essere consapevoli assolutamente di quello che si fa e tengo a precisare che quello qui sopra è solo un esempio. 

Il plugin di Yoast SEO non consente di tornare indietro se facciamo errori di sintassi all’interno del file .htaccess ed ogni modifica errata salvata comprometterà il sito web. Se questo vi dovesse capitare dovrete necessariamente usare il servizio FTP per risolvere ogni problema.

Chiaramente non mi prendo responsabilità se, seguendo questa piccola guida, vi ritroverete ad avere un sito non funzionante, per qualunque problema potete sempre contattarmi.

Conclusioni

Come avete visto è assolutamente possibile inserire un redirect su WordPress senza usare plugin.

Utilizzare infatti un plugin per creare dei redirect è un’attività che mi sento di sconsigliare per almeno due motivi collegati tra loro:

  1. Meno plugin usiamo, meglio è, come ho voluto sottolineare in questo articolo dove parlo di quanti plugin usare su WordPress;
  2. usando un plugin in più solo per fare i redirect apriamo il sito ad ulteriori minacce.

La cosa a cui bisogna stare più attenti è la sintassi della stringa di testo che utilizziamo per fare i redirect ma una volta preso mano non avremo più problemi. 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.