Perché scegliere WordPress? Ecco 7 validi motivi

Perché scegliere WordPress? Ecco 7 validi motivi

Perché scegliere WordPress? Ecco 7 validi motivi

WordPress, il più famoso CMS (Content Management System) del mondo nato a maggio 2003, negli ultimi anni ha quasi monopolizzato il mercato dei siti web.

Ma perché tutto questo sta succedendo? Perché scegliere WordPress per fare un sito web? Come mai questo vero e proprio sistema operativo del web sta riscontrando così tanto successo?

Cerchiamo di scoprirlo con questo articolo dove voglio condividere i 7 motivi per usare WordPress; ma partiamo dal principio mostrando innanzitutto cos’è WordPress.

A seguire l’indice dell’articolo:

Cos’è WordPress

WordPress è un sistema di gestione contenuti, in inglese Content Management System, totalmente gratuito e multilingua che consente di creare un blog o sito web dinamico senza avere la necessità di conoscere alcun linguaggio di programmazione.

WordPress è molto semplice ed intuitivo, grazie al quale possiamo creare nuove pagine o articoli senza scrivere nessuna riga di codice HTML.

WordPress utilizza un database MySQL: tutti i dati inseriti all’interno delle pagine ed impostazioni, vengono “registrate” qui.

A seguire un’immagine del backend di WordPress, ossia l’interfaccia di amministrazione.

Backend WordPress 1

Backend WordPress 1

Perché scegliere WordPress? Ecco i sette motivi

Adesso vado a snocciolare quelli che sono secondo me i motivi principali per utilizzare WordPress per un sito web, sia esso un blog, un sito vetrina, un sito istituzionale o un sito professionale.

Disponibilità di aggiornamenti;

WordPress è supportato da una community di sviluppatori che aggiornano costantemente il software con nuove funzioni, migliorandone anche la sicurezza.

Bacheca aggiornamenti WordPress

Bacheca aggiornamenti WordPress

La sicurezza di WordPress è sempre molto importante e non è da prendere sotto gamba. Un sito web gestito con WordPress deve essere sempre aggiornato all’ultima release.

Altra fattore da prendere in considerazione è il grosso numero di guide e articoli dedicati a WordPress che si possono trovare in giro per il web: risorse davvero molto utili in caso di bisogno.

Funzionalità aggiuntive grazie ai plugin

I plugin sono dei programmi che possono essere inseriti e installati in WordPress per aumentarne le potenzialità. Form di contatto, sistemi WAF per la sicurezza, Slider sono solo alcuni esempi fino ad arrivare ad uno dei plugin più famosi come WooCommerce per gli siti di vendita online.

La community di WordPress ha un repository ufficiale dove all’interno se ne possono trovare davvero tanti. Poi ci sono anche aziende terze che ne sviluppano ed alcuni sono veramente ottimi da utilizzare.

Sezione Plugin WordPress

Sezione Plugin WordPress

L’immagine qui sopra è relativa alla sezione plugin direttamente dentro al backend di WordPress e mostra i plugin inseriti all’interno del repository ufficiale di WordPress.

Tengo a precisare che, come per gli aggiornamenti di WordPress, anche i plugin sono assolutamente da tenere costantemente aggiornati perché dal punto di vista della sicurezza è molto importante.

I plugin possono essere gratuiti e a pagamento con un sistema di licenze annuale o a vita, in base al costo.

La scelta di un plugin dovrebbe essere fatta sempre con cognizione di causa: utilizzare un plugin supportato, costantemente aggiornato è sempre la linea da seguire.

Se trovate un plugin che non viene aggiornato da anni non prendetelo in considerazione perché avrà probabilmente problemi di sicurezza e non sarà aggiornato per la nuova versione di WordPress che state utilizzando.

Temi gratuiti e a pagamento

WordPress ha una vera e propria miniera di temi gratuiti e a pagamento nel web, sia sviluppati dalla community ufficiale, sia da aziende terze che hanno creato dei veri e propri capolavori che consentono a molte aziende di avere un sito accattivante e professionale.

Sezione Temi WordPress

I temi gratuiti ovviamente non hanno tutte le funzioni di quelli a pagamento ma si possono modificare con qualche riga di CSS e, per i più “nerd”, Java e PHP. Per un semplice blog può anche essere sufficiente un tema gratuito comunque.

I temi professionali a pagamento invece ti consentono di metter le mani in maniera più semplice al tuo sito web, grazie ad un’interfaccia molto comoda che la maggior parte dei temi professionali ti mette a disposizione.

Tra le aziende che voglio segnalarvi, Envato – Theme Forest è forse una delle più famose.

A mio modesto parere un tema a pagamento è sempre più indicato perché fornisce un vero e proprio sistema interno a WordPress dove è possibile gestire, in maniera molto semplice, tutti gli aspetti del nostro sito.

Da tenere presente che all’interno dei temi professionali molto spesso è possibile utilizzare dei plugin a pagamento come, ad esempio, quelli per gli slider.

WordPress e la SEO

WordPress utilizza un codice più pulito rispetto ai siti custom quindi non avete bisogno di preoccuparvi di cose tecniche ma semplicemente del contenuto al resto penserà il motore di ricerca.

WordPress è Google Friendly

Sezione pagine WordPress

Sezione pagine WordPress

Quando si creano siti web da zero, senza usare CMS, si deve stare molto attenti al tipo di struttura che si va a creare. Oggi invece grazie all’uso di WordPress molti parametri sono già inseriti nel codice stesso di WordPress o dei plugin, così non dobbiamo più preoccuparci di nulla.

Parlando in modalità “nerd” per parametri intendo ad esempio title e description, ossia i tag HTML che Google scansiona per creare la pagina dei risultati del motore di ricerca (Search Engine Result Page, SERP)

Esempio di responsive

Esempio di responsive

Inoltre, dal punto di vista dell’usabilità, WordPress consente di realizzare siti web responsive ossia che si adattano a qualunque tipo di dispositivo con cui andremo a visualizzare il sito web: Google ha dichiarato di premiare i siti fatti in modalità responsive.

Se non ti basta tutto ciò sappi che dal 21 aprile 2015 Google ha iniziato a favorire i siti web mobile.

WordPress è facile da utilizzare

WordPress ha fatto della semplicità di utilizzo il suo vero e proprio cavallo di battaglia. Tutto quello di cui hai bisogno è li, a portata di mano.

Se vuoi visualizzare le pagine già create nel sito ti basta cliccare sul menu apposito:

Sezione pagine WordPress 2

Sezione Pagine WordPress 2

Se vuoi creare una pagina basta cliccare su “aggiungi pagina”:

Creazione Pagina WordPress

Creazione Pagina WordPress

Niente cose strane o interfacce caotiche.

Se vuoi creare un menu basta cliccare su “menu” che si trova dentro la sezione Aspetto:

Sezione Menu WordPress

Sezione Menu WordPress

Gestione degli utenti

WordPress è una piattaforma multiutente che consente di creare più utenti amministratori oppure editori, autori e collaboratori. Il tutto per gestire al meglio i vari ruoli che servono a gestire il sito web.

Creazione utente WordPress

Creazione utente WordPress

Anche qui l’interfaccia non lascia nulla al caso: un menu utenti dove possiamo aggiungere un nuovo utente o andare a vedere la lista di quelli esistenti.

A seguire la lista di quello che è possibile fare in base ai ruoli di WordPress:

 AmministratoreEditoreAutoreContributorSottoscrittore
Creare e modificare pagine
Creare e modificare articoli
Pubblicazione post
Moderare i commenti
Installare e gestire temi e plugin
Modificare plugin, temi e file
Modificare codice temi e plugin
Gestione proprio profilo utente

Conclusioni

Spero di avervi aiutato a capire perché scegliere WordPress per creare siti web, sistema che utilizzo da più di 12 anni e che come avete potuto vedere è veramente molto potente e facile da utilizzare.

Cosa pensi di questo articolo? Se hai dubbi o domande sono a disposizione: info@michelebruno.it.

Non mi resta che darti appuntamento al prossimo articolo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *